Tutti i falsi miti sulla corretta alimentazione

"Siamo quello che mangiamo" ci ripetono da sempre ed è vero. Bisogna però considerare che, principalmente, "siamo". Siamo unici, siamo diversi da qualsiasi altra persona, siamo protagonisti della nostra vita con i nostri personali gusti, le nostre abitudini, i nostri piaceri.

Per questo motivo non può esistere un protocollo alimentare standardizzato ma ogni alimento considerato benefico va testato sul proprio corpo. Raggiungere il benessere tramite una corretta alimentazione si può ma non basiamoci su concetti preconfezionati. Impariamo a cucirci le regole alimentari addosso come un vestito in grado di esaltare la nostra bellezza.

Quali sono i falsi miti alimentari che ci hanno proposto come panacea per tutti i mali e che invece vanno valutati?

Il consumo eccessivo di fibre

La fibra è una sostanza che, indiscutibilmente, fa bene. E' presente nella frutta, nella verdura e nei cereali. La fibra stanzia nel nostro intestino gonfiandosi grazie all'acqua presente e portando con sè le scorie nocive facilitandone l'eliminazione. Eccedere nel suo consumo, però, non fa bene a tutti. Chi soffre di colon irritabile dovrebbe consumarla con parsimonia.

Un introito smodato di proteine per dimagrire

Consumare la giusta quantità di proteine nobili ogni giorno è una sana abitudine. Lanciarsi in diete basate esclusivamente sul consumo proteico, invece, a lungo andare non solo disabitua il nostro metabolismo a utilizzare i carboidrati come fonte di energia, rallentandolo inesorabilmente al primo pasto che li prevede, ma può influire negativamente sui reni.

Eliminare sempre il tuorlo d'uovo

Il rosso dell'uovo è uno dei pochi alimenti che contiene la vitamina D, micronutriente fruibile quasi esclusivamente dalla luce solare e di cui molte persone hanno inconsapevolmente carenza.

Consumare agrumi per assumere vitamina C

Arance e mandarini sono di certo alimenti ricchi di sostanze preziose ma consumarne una quantità eccessiva, a lungo andare, lede lo smalto dei denti.

Bisogna ascoltarsi sempre, prestare attenzione alle reazioni del nostro corpo che sono uniche e comprensibili appieno solo da noi stessi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *